L’inutile tassa sui ricchi di Hollande non è più legge

L’inutile tassa sui ricchi di Hollande non è più legge

Addio tassa sui ricchi, la Corte costituzionale francese ha bocciato il tanto discusso provvedimento del governo Hollande di tassare del 75% la parte del reddito superiore al milione di euro. Ora, volendo, Gerard Depardieu potrebbe tornare in Patria. Contrariamente a quanto emerso inizialmente, il Governo non sembra intenzionato ad approntare subito un provvedimento analogo (tenendo conto dei rilievi della Corte, ovviamente), o comunque non prima di giugno 2013. Anche perché, come ha detto il ministro del Bilancio Cahuzac al Monde on line le «entrate dovute alla nuova tassazione si aggirano attorno ai 500 milioni di euro, una cifra marginale». Insomma, tanto clamore per una legge tutto sommato inutile. Ma che ha dato tanta popolarità, nel bene e nel male, a Hollande. Tutto il mondo è paese.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta