Quando la Lorenzin spiegava lo spread “al 433%” e la nascita della Seconda Repubblica

Quando la Lorenzin spiegava lo spread “al 433%” e la nascita della Seconda Repubblica

Il voto politico del 2008 è appena alle spalle. Un voto trionfale, per il Pdl. Beatrice Lorenzin sprizza soddisfazione da ogni poro, parla a lungo degli errori della sinistra ma anche di un alleato storico e solidissimo: la Lega Nord. Appena poche settimane fa sarebbe sembrata preistoria, adesso, invece… Intanto, la fedelissima berlusconiana, dopo giorni di rumors sembra ormai essere la candidata ufficiale del centrodestra laziale. Berlusconi aveva incoronato Storace e il suo movimento La Destra. Ma a Roma, ai caporioni del partito delle libertà romano e laziale, l’idea non piaceva perchè avrebbe significato la liquidazione definitiva del partito. E quindi… tocca a Beatrice. Che certo piace di più al partito locale e sicuramente non dispiacerà a Silvio Berlusconi, di cui è fedelissima dalla prima ora.

Lorenzin, 2008

 https://www.youtube.com/embed/uXl0XTBzjGU/?rel=0&enablejsapi=1&autoplay=0&hl=it-IT 

Lorenzin che parla di spread a Ballarò

Lorenzin, nel 2007, quando era coordinatrice dei giovani del pdl

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter