Una firma di tutto riposoTogli la mano dal mouse: ti fa solo perdere tempo!

Si risparmiano due secondi al minuto

Se volete essere più produttivi al computer, dovete togliere la mano da quel maledetto mouse, che vi sembra tanto utile. E che invece vi fa perdere due secondi al minuto, come racconta Andrew Cohen in questo brillante pezzo. L’idea è semplice: invece di usare il mouse dovete imparare a utilizzare delle scorciatoie da tastiera, in modo tale da non spostare le mani dalla tastiera stessa.

Mentre accarezzate il mouse con aria protettiva, vi sto già sentendo brontolare che 2 secondi al minuto sono pochissimo. Vi sbagliate: 2 secondi risparmiati al minuto corrispondono al 3,333 per cento del tempo totale. Se anche la percentuale non vi smuove, tenete presente che per una persona che lavora al computer otto ore per ogni giorno lavorativo, questo 3,333 percento equivale ad OTTO giorni OTTO di lavoro sprecati a muovere la mano verso quel mouse che ora cominciate a guardare con sospetto, come fosse un agente di Equitalia nel settore “tempo”.

Focalizzandomi sull’uso di un pc (non mac), la scorciatoia da tastiera più interessante è la pressione del tasto “Alt” seguito dal tasto “Tab” per passare da un programma all’altro. Facendo così vi appare sullo schermo una piccola finestra che mostra i programmi che state utilizzando al momento. Continuando a premere Tab in sequenza (mentre tenete Alt schiacciato) un quadratino si sposta dall’icona di un programma all’altro, e potete così selezionare un altro programma rispetto a quello che state utilizzando attualmente. Pensate a tutte le volte che avete utilizzato il mouse per passare da un programma di testo come Word al vostro browser: questi tempi frenetici e improduttivi devono finire oggi stesso.

Passiamo a ragionare sul browser. Io non sono (ancora) pagato da Google, ma vi dico che utilizzo con grande piacere Chrome. Come fate ad aprire una nuova scheda per visualizzare una nuova pagina web? Semplicissimo: schiacciate il tasto Ctrl (control) seguito dalla lettera “T” (che sta per tab, scheda in inglese). Come fate a chiudere la scheda (non l’intera finestra) che state guardando attualmente? Schiacciate Ctrl più la lettera “W”. Adesso arriva il bello: per passare da una scheda aperta all’altra, dovete schiacciare Ctrl seguito dal numero della scheda stessa, che sono ordinate da sinistra a destra. State guardando la prima scheda e volete passare alla seconda? È presto detto: schiacciate Ctrl più “2”. Per i secchioni, qui trovate l’intero elenco delle scorciatoie di Chrome. 

Passiamo alle mail: non vi stupirà sapere che prediligo gmail, che utilizzo direttamente da browser. Se volete mettere in pratica le scorciatoie da tastiera dovete innanzitutto attivarle. Qui vi viene spiegato come. Parto dai suggerimenti base, mentre al link precedente trovate l’elenco completo. Se volete scrivere una nuova mail dovete semplicemente schiacciare “C”, che sta per “compose”. Una volta che siete nella schermata della nuova mail e che avete scritto il nome del destinatario o dei destinatari, schiacciando Tab passate al campo successivo, cioè il soggetto della mail stessa, e schiacciando Tab una seconda volta passate al testo stesso. Una volta finito di scrivere la mail, come potete mandarla? Con la morte nel cuore vi vedo tutti quanti agguantare il mouse e cliccare il tasto “Send” o “Invia”. Vi state sbagliando: dovete schiacciare Tab + Invio (oppure Ctrl + Invio) e la mail è mandata.

In poche parole: un piccolo costo fisso che consiste nell’imparare oggi una serie di scorciatoie da tastiera è un investimento che produce nel corso della vostra vita risparmi di tempo pazzeschi. Ciascun risparmio di tempo è piccolo in se stesso (due secondi in meno al minuto, se vi evita l’utilizzo in toto del mouse per quel minuto), ma quei dieci minuti spesi oggi per imparare le scorciatoie da tastiera producono una somma lunga una vita di risparmi di tempo. Il tasso di rendimento di questa operazione di investimento nel tempo ha un tasso di rendimento pazzesco.

Addio mouse, sorgente di inefficienze.

@ricpuglisi 

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta