Per trovare clienti i social sono già il passato

Quando comunicare è tutto

In ogni business che si rispetti la comunicazione svolge un ruolo fondamentale. Ma così come la tecnologia compie passi da gigante, anche il modo di raggiungere i consumatori subisce delle trasformazioni. Per scoprire in che modo sta cambiando il modo di centrare un target di riferimento da parte delle aziende, Scott Gerber – fondatore dello Young Entrepreneur Councilha chiesto a undici imprenditori cosa pensano sul futuro della comunicazione in relazione al business in tutto il mondo. Ecco cosa hanno risposto

Il mondo fisico sarà utilizzato per raggiungere i clienti

Visto che l’universo mobile si presta sempre meglio a interpretare il mondo fisico che ci circonda, grazie a strumenti tecnologici come la realtà aumentata, la Rfid (Radio Frequency Identification) e i servizi di geolocalizzazione, e considerato il continuo evolversi del riconoscimento vocale tramite un lessico funzionale di base (Siri e Google ne sono l’esempio più lamapante); saremo letteralmente in grado di parlare agli oggetti. Per sapere di più sulle loro funzioni e connettersi alla persone attraverso di essi. Che si tratti di negozi, prodotti, o punti di riferimento, il mondo fisico sarà interpretato per creare conversazioni in tempo reale.

I grandi brand utilizzeranno le piattaforme online per ascoltare i clienti

Generalmente le grandi aziende hanno sempre lavorato ad imponenti campagne di marketing prima di lanciare i loro messaggi. Adesso c’è la necessità di imparare ad adattarsi a modelli di comunicazione in tempo reale, questo vuol dire che ogni brand dovrebbe essere in grado ascoltare le istanze dei clienti (e dei clienti dei concorrenti) e rintracciare opportunità rilevanti per messaggiare e ingaggiarli nel modo migliore.

Le piattaforme attuali miglioreranno l’engagement nei confronti dei clienti

Questa condizione sarà possibile con molta probabilità grazie all’espansione delle piattaforme attuali come ad esempio Skype. I piccoli imprenditori sono diventati ormai esperti nell’integrare servizi come Skype stesso (o altri strumenti simili) nella loro strategia di miglioramento del coinvolgimento del cliente. Un’idea interessante potrebbe essere quella di dell’utilizzo sempre più frequente della video chat dal vivo. La possibilità di ricevere una videochiamata da parte del cliente che fornisca informazioni, e magari anche un demo del prodotto a cui si è interessati, rappresenta l’essenza stessa dello small business

La messaggistica istantanea sarà l’elemento che cambierà le regole del gioco

La comunicazione si baserà sempre più su permessi e autorizzazioni. Il traffico di email e chiamate è diventato troppo invasivo negli ultimi tempi. Ecco perché la messaggistica istantanea potrà cambiare le regole nel mondo degli affari sostituendo la posta elettronica, per il semplice fatto di essere più veloce e consentire di rispondere immediatamente.

La comunicazione adotterà un approccio multi-dispositivo

Così come la tecnologia si evolve continuamente, anche i consumatori agiscono sui diversi dispositivi di frequente. Le interazioni avvengono mentre i consumatori sono davanti al loro pc al lavoro, oppure mentre interagiscono con i loro smartphone, o ancora seduti sul divano con i tablet o davanti alla tv. È dunque necessario che i brand si adattino a queste condizioni e ottimizzino le interazioni con i clienti in tal modo.

Le aziende dovranno fornire un feedback immediato

Grazie alla combinazione tra tecnologia indossabile, aggregazione e analisi dei dati sempre più rapida, i consumatori condividono i loro desideri più apertamente. E così le aziende possono concentrarsi sulla realizzazione di risposte immediate. In tal modo si creerà una sfida volta ad offrire un servizio di messaggistica personalizzata e proporre offerte nel momento stesso in cui si palesa la domanda dei clienti.

Si svilupperà un meccanismo di targetizzazione più locale

Nelle strategie di comunicazione aziendale è fondamentale raggiungere le persone giuste con i propri messaggi. I maggiori brand si focalizzeranno sull’utilizzo di servizi che permettono promozioni a carattere locale mirayte a raggiungere un pubblico più rilevante. Potrà risultare utile ad esempio utilizzare la funzione “target per località” per gli aggiornamenti della pagina Facebook.

I clienti decideranno quali offerte ricevere e quali no

La comunicazione in tempo reale risulta inutile e alquanto dannosa se attuate in porzioni della giornata che possono risultare sgradite per i consumatori. L’esempio più negativo è ad esempio quello di ricevere un messaggio durante l’ora di cena. In quest’ottica saranno proprio i consumatori che sceglieranno quali offerte ricevere e quali no, in base alla categoria, alla frequenza o ai tipi di servizi richiesti. La comunicazione personalizzata per soddisfare l’interessa dei consumatori è la migliore strategia attuabile da parte delle aziende, una strategia attuabile per combattere gli investimenti di marketing sbagliati

I grandi marchi necessiteranno del giusto contesto

Le tecnologie di comunicazione in tempo reale richiedono il contesto adatto. In futuro infatti non sarà sufficiente per i marchi raggiungere i consumatori al momento giusto, ma a giocare un ruolo fondamentale sarà il contenuto del messaggio. Inviare messaggi con contentuti coerenti con il profilo del destinatario richiede una raccolta di “smart data” che rendano personalizzabile la comunicazione per ogni cliente

I clienti parleranno alle aziende tramite un click

Parlare ad una società o ad altri utenti del sito diventerà semplice come il clic di un pulsante. Si tratta di una strategia di comunicazione che fa meno affidamento ai numeri telefonici e molto più alle tecnologie del web. L’esempio migliore è quello dei sistemi webRTC (Real-time communication) una metodologia comunicativa emergente che si sta sviluppando sempre di più.

Il timing dei messaggi verrà ottimizzato

I nostri telefoni raccolgono un sacco di informazioni su come e quando interagiamo con questi dispositivi, e i meccanismi pubblicitari utilizzano queste informazioni in manieras sempre maggiore per ottimizzare i tempi di consegna. Le abitudini e i calendari aiuteranno a personalizzare queste opportunità.