Hollande, la Piaggio impari dai produttori del casco

Lo scooterone anche in un videogioco

Chissà se alla famiglia Colaninno è venuto in mente di imitare il loro omologo Thomas Thumerelle, direttore generale di Motoblouz.comla ditta che produce il casco “Dexter”, ovvero il principale beneficiario del cosiddetto “Julie-gate”. Infatti Thumurelle ha pubblicato su Liberation di ieri un ironico avviso a pagamento per ringraziare Franciis Hollande della pubblicità indiretta al suo casco integrale, il Dexter «che vittima del suo successo è andato in rottura di stock»

La pubblicità satirica di Motoblouz.com sul caso Hollande

Non pago di questo sarcasmo, il primo dirigente di Motoblouz.com ha invitato Hollande addirittura a comprare degli articoli sportivi femminili per i regalo di San Valentino: «Soffre il vostro cuore in equilibrio nel fare la scelta? Non esitate a far appello ai nostri moto consiglieri per la vostra scelta».  E ancora: «Altri modelli della nostra collezione – si legge nella pubblicità della ditta – vi attendono sul nostro sito per le vostre prossime scappatelle in sicurezza». Qui all’ironia si aggiunge il gioco di parole: perché “la sicurezza” a cui si fa riferimento, ovviamente, è sia quella del casco, sia quella del servizi segreti, che avevano accompagnato Hollande in incognito all’appuntamento con la sua amante.

Lo scoop del magazine francese Closer sul caso Julie-gate

La pubblicità satirica inaugurata dalla ditta dei caschi non ha precedenti: sarebbe come se una società immobiliare avesse approfittato del Ruby-gate per fare pubblicità agli immobili dell’Olgettina, come se la Mercedes  avesse approfittato del caso Marrazzo per una campagna di promozione della sua utilitaria più venduta, la Smart, con cui il governatore della regione Lazio si recava ad alcuni degli appuntamenti con la sua amante trans in via Gradoli. 

Il videogioco satirico sul caso Julie-gate

La pubblicità satirica, ma anche affettuosa e impertinente, si rivela terribilmente efficace su scala planetaria: fino a ieri ci si chiedeva se la stampa francese avrebbe violato l’embargo sulla propria privacy imposto dal presidente, adesso addirittura si ospitano pubblicità a tema, mentre ha successo un videogioco alla space invaders in cui Il giocatore in scooter deve dribblare la premiere dame Valerie Trietwiler per andare a far visita alla propria amante. Ecco perché la Piaggio non deve farsi sfuggire questa occasione di promuovere il suo scooterone nel mondo: “Il due ruote preferito dall’Eliseo”. E dalle sue estimatrici. 

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta