La mappa mondiale dell’intelligenza dei popoli

Quoziente intellettivo

IQ, all’inglese (e originariamente dal tedesco). O QI, se volete italianizzarlo. Il quoziente d’intelligenza ha ormai più di cento anni e non poche sono le polemiche che lo accompagnano. I test (che molto sono variati e si sono aggiornati da quei primi esperimenti) non terrebbero adeguatamente in considerazione i fattori ambientali, ad esempio. Sarebbero spesso (soprattutto negli Usa) sopravvalutati, secondo non pochi studiosi. E poi c’è il cosiddetto effetto Flynn, dal nome dello studioso James Flynn (qui un’intervista dal New Scientist): un aumento di intelligenza nei Paesi più sviluppati, indipendentemente dalle culture di appartenenza (un’evidenza con molti problemi ancora aperti dal punto di vista scientifico, e qualche controtendenza negli ultimi anni). Comunque, avvertiti di dover prendere la cosa con le pinze, ecco la mappa mondiale per vedere i Paesi più e meno intelligenti:

Clicca qui per vedere la mappa in formato più grande