Storico accordo Russia-Cina sul gas

Storico accordo Russia-Cina sul gas

Il colosso russo del gas Gazprom e la compagnia petrolifera pubblica cinese Cnpc hanno firmato a Shanghai un accordo trentennale per la fornitura di gas russo alla Cina. Il contratto, sottoscritto dopo due giorni di incontri ad alto livello a Shanghai cui hanno partecipato in persona il presidente russo Valdimir Putin e il presidente cinese Xi Jinping, prevede la fornitura trentennale di metano attraverso un gasdotto di 2.200 chilometri dalla Siberia alla Cina orientale. Il gasdotto è ancora da costruire. La Russia fornirà alla Cina 38 miliardi di metri cubi all’anno, la metà dei consumi italiani. Gli esperti stimano il valore trentennale dell’accordo attorno a 456 milioni di dollari.

Le nostre analisi per approfondire la questione:

L’irresistibile nascita di Eurasia

L’accordo sul gas di Russia e Cina crea un sistema alternativo a quello Atlantico. Anche monetario

di Gabriele Battaglia

Russia-Cina: il nuovo fronte del gas

L’isolamento da parte occidentale spinge la Russia a rivolgersi verso un’Asia assetata di energia

di Giampaolo Tarantino

Energia, banche e scambi: i rischi della crisi ucraina

Ripercussioni soprattutto su Kiev e Mosca, ma anche Ue e Italia. Molte le banche straniere esposte

Europa, fine della dipendenza da Mosca

Se si punta sull’Africa l’Italia può diventare un hub dell’energia. E farà bene a unire Eni ed Enel

di Stefano Cingolani

Eurozona, la nuova sfida di Draghi si chiama Russia

Oggi la vera minaccia per l’Ue arriva da Mosca ma la politica si macera nello slogan euro sì-euro no

di Stefano Cingolani

Shale gas, l’Europa sta perdendo la grande occasione

Densità abitativa, dubbi ecologici e regolamentazione limitano le prospettive di sviluppo

di Giampaolo Tarantino

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter