Elton John: Gesù avrebbe sostenuto i matrimoni gay

Elton John: Gesù avrebbe sostenuto i matrimoni gay

Il giornalista di Sky News Dermot Murnaghan ha intervistato Elton John in occasione di una raccolta fondi organizzata per aiutare giovani atleti.

Elton John gli ha raccontato del suo lavoro parallelo per sostenere i giovani musicisti e poi ha parlato del suo impegno per i diritti civili: «finché sono vivo, combatterò per i diritti delle persone». John ha anche detto che in novembre andrà di nuovo in Russia a parlare con il presidente Putin (che si è detto suo grande fan). «Non so se servirà a qualcosa, ma bisogna costruire dei ponti. Non ci si guadagna niente a costruire un muro e dire “io non parlo con queste persone”. L’unico modo per cambiare le cose è parlare con le persone».

E poi, riferendosi a un articolo che ha scritto sull’Independent in occasione del Gay Pride 2014, Elton John ha parlato della chiesa — in particolare quella protestante anglicana — che non sta aiutando molto nella battaglia per i diritti civili. Ma, dice John, «ci sono segnali di speranza. il nuovo arcivescovo di Canterbury sta facendo un buon lavoro. E il nuovo papa è stato meraviglioso. Mi ha emozionato con la sua umanità».

La chiesa anglicana, secondo John, dovrebbe permettere ai propri preti di sposarsi e di sposarsi tra persone dello stesso sesso e aggiunge: «non capisco perché i sacerdoti cattolici debbano essere celibi, è da matti. Sono cose vecchie e stupide». Secondo Elton John, però i tempi stanno cambiando.

«Se Gesù Cristo fosse vivo oggi, in quanto persona cristiana e in quanto grande persona, non riesco a pensare che direbbe che non si può fare», ha detto John. «Lui si dedicava all’amore, alla compassione, al perdono e a cercare di unire le persone, ed è quello di cui dovrebbe occuparsi la chiesa».

Qui sotto il video completo dell’intervista.