Lo zio Roy è pronto alla morte (e tifiamo per lui)

Lo zio Roy è pronto alla morte (e tifiamo per lui)

Ai Mondiali, la seconda partita spesso coincide con il primo momento di bilanci. O dentro, o fuori. Lo sa bene la Spagna, che ieri è uscita dopo il 2-0 subìto dal Cile. Due partite, 0 punti e addio Brasile.

Stasera la Coppa del mondo 2014 potrebbe perdere un’altra big. Nella seconda giornata del giurone D si affrontano Uruguay e Inghilterra. La Celeste ha perso a sorpresa contro la Costarica, mentre i maestri inglesi (che non sono più maestri da un po’) hanno perso contro di noi. Calpesti, derisi pure da Balotelli, che a fine gara dopo il gol decisivo ha fatto il gesto dello state zitti alla telecamera. In Inghilterra non lo hanno mai troppo amato e lui non vedeva l’ora di rifarsi ampiamente. Mentre stasera a voler rifarsi sono entrambe: chi vince resta a galla, chi perde esce.

Mentre gli uruguaiani negli ultimi anni sono arrivati 4° nel 2010 e hanno vinto la Coppa America, gli inglesi non vincono nulla dal 1966. E l’ultimo miglior risultato, Mondiale in casa a parte, resta la semifinale del 1990. Insomma, per gli ormai ex maestri inglesi si profila un’altra magra figura. Ma noi, a uno come Roy Hodgson, vogliamo bene quasi come fosse uno zio. Soprattutto da quando si prestò a questa divertente scenetta con la Giallapa’s. In fondo, è per lui che tifiamo stasera.

 https://www.youtube.com/embed/A9NrwddmGjc/?rel=0&enablejsapi=1&autoplay=0&hl=it-IT 

 

Probabili formazioni:

Uruguay: Muslera; Fucile, Lugano, Godin, Caceres; Rios, Gargano, Rodriguez C.; Stuani, Cavani, Forlan.

Inghilterra: Hart; Johnson, Cahill, Jagielka, Baines; Gerrard, Henderson; Sturridge, Rooney, Sterling; Welbeck. 

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta