La variant cover di Spider-Woman, di Milo Manara

La variant cover di Spider-Woman, di Milo Manara

Quando Marvel aveva annunciato, ad agosto, l’uscita di un albo dedicato a Spider Woman era nata una feroce polemica sulla scelta, come variant cover — ovvero come copertina di una edizione limitata messa in commercio in poche copie — una illustrazione commissionata al grande disegnatore italiano Milo Manara, che consegnò questa:

L’illustrazione di Manara fu accusata di rappresentare il personaggio della Marvel più come una pornostar che come una supereroina. Manara rispose alle accuse attraverso una intervista, pubblicata su Fumettologica e la discussione proseguì. In seguito al clamore e alle critiche — ne parlarono in tantissimi, dai magazine specializzati ai giornali generalisti — la Marvel decise di annullare le altre illustrazioni che aveva commissionato al disegnatore italiano.

Ora, a qualche mese di distanza, Spider Woman #1 è stato pubblicato, sia in versione normale che con la copertina variant, quella di Manara che aveva scatenato il putiferio. Per cercare di metterci una pezza, i grafici della Marvel hanno apportato l’unica modifica che potevano all’illustrazione di Manara: hanno piazzato la testata dell’albo in posizione strategica, a coprire il fondo schiena di Spiader Woman. Il risultato è questo: