L’Italia furiosa

L’Italia furiosa

L’Italia s’è desta, dopo sei anni di torpore. Il problema, semmai, è che si è svegliata furiosa. Per questo motivo, abbiamo voluto dedicare articoli e riflessioni sul tema della violenza: « Non aspetti una rivolta che ti porti un futuro migliore – ci ha detto -: semplicemente, vuoi che i rom se ne vadano dal tuo quartiere, che i musulmani stiano a casa loro, che i vecchi cedano la pensione ai giovani. Tutto l’armamentario delle passioni identitarie viene squadernato perché l’altro versante, quello economico, è impervio. Lì non si combatte più perché la guerra è finita. Ed è persa. E i poveri sconfitti si avventano su altre prede». Pensiamoci su. 

Non si interrompe un’emozione, figuriamoci la Soncini!

X

Linkiesta senza pubblicità, per gli iscritti a Linkiesta Club

Iscriviti a Linkiesta Club