Le cose più assurde di un paese assurdo

Le cose più assurde di un paese assurdo

Negli ultimi giorni parliamo di continuo alla Corea del Nord e a quel suo buffo dittatore con il doppio taglio. Ne parliamo per una questione che, vista con più freddezza, magari ripensandoci alla fine dell’anno prossimo ripercorrendo questo 2014, ci sembrerà grottesca e assurda, ovvero l’affaire The Interview, il film la cui uscita è stata bloccata dalla Sony in seguito alle minacce dei Guardiani della Pace, un gruppo hacker il cui nome è perfettamente in linea con l’assurdità della vicenda.

Però diciamoci la verità, che la Corea del Nord sia un paese fuori di testa non era certo un segreto, e già dai tempi del padre di Kim Jong Un, Kim Jong Il, lo sapevamo tutti. Volete qualche esempio? Ce ne sono a bizzeffe. Quest’estate, per esempio, Business Insider ha messo insieme 17 tra le cose più pazze, assurde, contraddittorie e grottesche che caratterizzano la Corea del Nord. Noi ne abbiamo scelte 5, le migliori secondo noi.

1. L’alfabetizzazione
Questa è forte: secondo la CIA, l’alfabetizzazione si misura sulla capacità dei ragazzi di quindici anni di leggere e scrivere. Bene, secondo i dati forniti proprio dall’Intelligence americana (gente che qualcuna ne sa) questo tasso, in Corea del Nord è del 100%. Ovvero, tutti.

2. Le infrastrutture
Questa è curiosa: la Corea del Nord abbonda di strade, se ne contano per circa 25mila chilometri, quasi il doppio della circonferenza di Mercurio, ma soltanto 700 chilometri circa sono asfaltati, ovvero poco di più della distanza tra Milano e Napoli.

3. Lo stile

Questa è bella: secondo quanto riporta Time, le donne nord coreane possono scegliere tra 14 capigliature approvate dal governo. E se le donne sposate devono tenerseli corti, almeno quelle ancora non maritate possono optare per un taglio più lungo. Gli uomini non se la passano meglio: quando sono giovani non possono farsi crescere più di 5 centimetri (cosa che spiega, forse, il pessimo doppio taglio del nuovo Caro Leader), da vecchi possono arrivare a 7 centimetri.

4. L’esercito

Questa fa un po’ paura: la Corea del Nord ha il quarto esercito del mondo per numero di uomini, 1 milione e 190 mila secondo Wikipedia. Se contiamo che la popolazione totale dello Stato è 24 milioni, significa che una persona su 20 è un militare.  

5. I vizi

Finiamo alla grande: La Corea del Nord, come tutti gli stati sotto stretto controllo statale, la penseremmo come un paese dove sono tutti ligi e dotati di una morale fortissima e inattaccabile. E infatti non ci sbagliamo. Ma solo la popolazione. Pensate che il Caro Leader, Kim Jong Il, il padre di Kim Jogn Un, intanto che la popolazione sceglieva tra i tagli di capelli permessi dalla costituzione, lui spendeva in cognac — Hennessy, si tratta bene — l’equivalente di 800 volte il guadagno annuale medio di ognuno dei suo cittadini.