Gli errori più comuni delle donne che tradiscono

Gli errori più comuni delle donne che tradiscono

Secondo Victoria Milan, fondatrice dell’omonimo sito di incontri segreti per adulteri, le donne che (ahiloro) tradiscono il partner, commettono una serie di errori molto banali. Li elenca l’autorevole quotidiano online Daily Star, cui siamo grati per questa top ten dei segnali che le donne, con inaspettata ingenuità, lasciano in giro.

Ci siamo già occupati della delicata questione dei tradimenti delle coppie. Questo è un seguito: si concentra dal punto di vista femminile, e guarda agli errori che fanno le donne quando intraprendono una relazione clandestina. Sono classificati dal più diffuso al meno diffuso, secondo una statistica basata su un campione di donne che frequentano il sito per incontri.

Lungi da noi incoraggiarne la pratica, sia chiaro. Si tratta di un documento, un’informazione. E come tale andrà trattata.

Tenere il telefono off limits per il partner (21%)
È ovvio: se il marito vede i messaggi che ci si scambia con l’amante, la cosa salta fuori. Il problema è che, con le nuove tecnologie, le possibilità di scambiarsi comunicazioni, anche brevissime, aumentano (facebook, twitter, instagram, whatsapp, oltre ai comuni sms). Che fare? Saltare in aria quando il partner prende in mano il cellulare non è un buon segno. La cosa migliore sarebbe tenere un altro numero apposta. O cancellare subito ogni messaggio. Ma non sarà abbastanza.

Cominciare a prendersi più cura di sé (18%)
Il risveglio dei sensi porta a un maggior interesse per il proprio aspetto esteriore. Se, dopo il matrimonio o una lunga convivenza, ci si è lasciati andare, la primavera estetica donata da un amante è senza dubbio sospetta.

Uscire in generale, uscire con amiche, uscire con persone di cui si è sempre parlato poco (16%)
“Come hai detto che si chiama quella tua collega con cui esci?”. “Ma non vi odiavate?”, chiede il marito sospettoso. La nuova vita con l’amante, nella maggior parte dei casi, è mascherata con una nuova vita sociale. Arrivano, all’improvviso, amiche vecchie e nuove che fanno da complici o che vengono utilizzate come scusa e pretesto per uscire. Chissà perché non le si vede mai in giro davvero..

Mostrarsi allegri ed emozionati in modo inspiegabile (15%)
L’innamoramento fa impazzire: agita, rimescola le carte e il sangue. Si diventa umorali, strambi, si torna sensibili come fanciulli e allegri senza motivo. Si canticchia, È una cosa bella, finché dura. È anche molto vistoso, però. Potrebbe diventare un problema.

Ritardi al lavoro, assenze strane, difficoltà a farsi raggiungere al telefono (9%)
Sono più errori da uomini, questi. E le donne che li fanno sono molto distratte.

Improvvisa tendenza a mascherare i propri sentimenti (7%)
Da un po’ nella coppia non ci si parla di cose dolci. Non ci si dicono più tenerezze. “È un periodo di stress al lavoro”, può essere una scusa. Ma non è molto credibile, se poi esce tutte le sere con le amiche.

Sarcasmo e indifferenza nei confronti della relazione (6%)
Si possono amare più persone insieme, si possono avere più relazioni insieme, ma si può essere innamorati solo di una persona alla volta. E questo fa danni: si perde interesse per il resto del mondo, e il resto del mondo comprende anche il marito/fidanzato/etc. La relazione, gli obblighi del fidanzamento diventano un vincolo insopportabile, il fidanzato diventa un peso. Si reagisce male, si ama poco. Si mostra che ci si è disamorati. Ed è un grave passo falso.

Perdita di interesse sessuale (2%)
Solo il 2%. È un errore che fanno in poche, a quanto sembra. Forse perché la credenza (o la consapevolezza) che un atteggiamento di rifiuto possa portare a sospetti improvvisi è molto radicata.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta