L’irresistibile tentazione di dare la colpa agli altri

L’irresistibile tentazione di dare la colpa agli altri

È molto semplice rovinarsi la vita. Succede tutti i giorni. A volte sono singoli episodi che, gestiti male, si ritorcono contro chi li compie. Altre volte è una serie continua di scelte e atteggiamenti sbagliati che portano a un disastro finale. Quando ce ne si accorge è troppo tardi. Spesso non ce ne si accorge nemmeno, e si comincia a maledire gli dei.

Uno degli atteggiamenti più pericolosi (e dannosi, anche dal punto di vista sociale) è la tendenza a dare la colpa a qualcuno – agli altri – per cose che succedono in modo casuale. Spesso ricostruendo a posteriori una catena di cause-effetto che rasentano la surrealtà.

È un problema: alla lunga si logorano i rapporti, si avvelenano le relazioni e non si riesce a vivere in modo sereno. Si fa, anche senza accorgersene, perché in fondo a tutto c’è l’ansia di dare una spiegazione a ogni cosa che accade. Mantenere la sensazione che tutto sia sotto controllo o, almeno, controllabile. E che se qualcosa non va è colpa di una persona che non svolge a dovere quello che deve fare. Molto male.

Si può guarire? Certo. Uno dei primi passi, come sempre in questi casi, sarebbe rendersi conto dell’esistenza del problema stesso. Riconoscerlo ogni volta che si manifesta e contrastarlo. Se dovesse servire una mano, questo video realizzato dal dr. Brené Brown (in inglese, ma con sottotitoli) è un ottimo punto di inizio.