Istruzioni per abbandonare per sempre la carta

Istruzioni per abbandonare per sempre la carta

Il mondo senza carta si può. Fino a pochi anni fa l’imperativo era ridurre, risparmiare, riciclare. Salvare gli alberi. Ci sono intere generazioni cresciute con a cuore il problema del disboscamento. Ora, un’opportunità c’è: il digitale. È inquinante anche quello, ci mancherebbe, ma almeno ha il pregio di liberarci dalla carta. Chi ci è affezionato la potrà avere ancora (costerà di più, ma sarà di miglior qualità).

Qui sotto c’è un’infografica che spiega come si può vivere senza carta, paperless. Si parte da alcuni dati base, come ad esempio il fatto che un impiegato d’ufficio, in media, consuma 10mila fogli di carta all’anno; l’85% dei documenti di lavoro sono in carta; 900 milioni di alberi sono tagliati, all’anno per produrre la carta consumata. Insomma, cambiare si può. Forse si deve anche. Di sicuro, serve provare:

Clicca qui per visualizzare l’infografica completa

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta