Maschi & capelli, i tagli per chi vuole cambiare look

Maschi & capelli, i tagli per chi vuole cambiare look

Taglio classico o moderno? Investire sulla tradizione o sperimentare? Questa infografica, creata da Hairstyleonpoint, mostra i tagli più diffusi per entrambe le categorie: ci sono tagli moderni (niente roba da hipster, però) e quelli tradizionali, tipici da persone serie e posate. A seconda delle preferenze e dagli sghiribizzi che vi passano per la testa, potete scegliere.

Tra quelli più alla moda, spiegano, c’è l’undercut: taglio doppio, in sostanza, con lati molto corti – e molto alti – e centro folto, meglio se i capelli sono tirati indietro. È, come dice l’infografica, uno dei più semplici e, al tempo stesso, anche uno dei più versatili: possono variare lunghezze e forme.

Più complessa è la crocchia maschile. Per alcuni è l’ennesimo segno di femminilizzazione dell’uomo, ma ci sembra un’esagerazione. Dai tempi di Chocolat l’uomo con capelli lunghi e barba ha il suo fascino. In sostanza si tratta di un chignon, una specie di coda, posizionato al centro della testa, e non dietro.

Per chi ama il classico, appunto, la soluzione migliore è questa: capello di media lunghezza, con riga ai lati. Professionale, antico ma sempre in voga, è un trait-d’union tra generazioni. Va fatto senza barba, perché il mondo in cui è in voga è molto ostile alla barba.

Per tutti gli altri tagli – e per vedere l’infografica completa – clicca qui.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta