Il bello delle piccole cose di ogni giorno

Il bello delle piccole cose di ogni giorno

Cercare il bello nelle piccole cose: che palle. Una litania per rassegnati che si sente da sempre, molto poco renziana e molto poco moderna. Però c’è chi ci riesce, e quando succede è bello davvero. Ad esempio Kristian Mensa, che oltre a usare Instagram è anche un designer ceco di un certo livello (molto giovane: ha 17 anni), riesce a trasformare, con disegni e illuminazioni, gli oggetti e le cose di tutti i giorni. Così una vite diventa uno sgabello di un bar, un rigatone la canna di un fucile.

Mensa spiega che disegna da quando ha “tre anni”. Cerca, “ogni secondo, di guardarsi attorno, per trasformare un oggetto di poco interesse, senza nessuna pretesa, in una illustrazione originale”. E funziona, a giudicare da quanto ha realizzato.

Insomma, sì: si può trovare il bello nelle piccole cose. E non è nemmeno noioso.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta