Le ossessioni dei prezzi in ogni Paese del mondo

Le ossessioni dei prezzi in ogni Paese del mondo

Uno dei pregi della funzione “completamento automatico” di Google è, come ha fatto notare il sito fixr.com, di poter individuare le tendenze maggiori in rete. Cosa significa? Ad esempio, digitando “quanto costa… in Germania?”, si può capire dal completamento automatico qual è la cosa più cercata dagli utenti su cui vogliono conoscere il prezzo in Germania (che siano turisti, residenti, curiosi comparatori di prezzi nel mondo). Verrà fuori che si tratta della Bmw: il culto della macchina domina sempre e comunque le menti teutoniche e vicine ai teutonici.

Fixr.com ha fatto la ricerca per molti Paesi al mondo, e i risultati sono una serie di mappe che illustrano bene quali spese ossessionano gli abitanti della Terra. In Canada cercano di scoprire quanto costa il passaporto, e questo si vede dal fatto che sono un popolo molto vacanziero. In Brasile, invece, chiedono quanto costa una prostituta. E anche questo rivela molte cose.

Per l’Italia, invece, è una banale Ferrari. Per la Francia il croissant (ma sarà possibile che i francesi chiedano quanto costa un croissant a Google? Sembra più una domanda da turista americano). Per gli etiopi la mucca. Ogni Paese le sue ossessioni, le sue richieste, i suoi prezzi. E qui ci sono alcune mappe:

Oppure:

Per chi volesse vedere anche le altre mappe, la cosa migliore è cliccare qui.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta