Ha scritto 6mila lettere e 260 discorsi. Il duro mestiere di Laura Boldrini

Ha scritto 6mila lettere e 260 discorsi. Il duro mestiere di Laura Boldrini

Spedisce sei lettere al giorno, presiede due riunioni a settimana e partecipa a ventuno incontri pubblici al mese. Per non parlare delle missioni di rappresentanza all’estero e delle ore trascorse in Aula. È la dura vita di Laura Boldrini, raccontata attraverso i numeri. Gli uffici di Montecitorio hanno da poco pubblicato un curioso prospetto sull’attività istituzionale della Presidente. Un omaggio statistico, che racconta ventotto mesi alla guida del Palazzo snocciolando dati e cifre. Al netto della demagogia e dell’antipolitica, finalmente ognuno può farsi l’idea che preferisce. Del resto, come diceva Platone, «sono i numeri a governare il mondo». 

Spulciando gli impegni istituzionali di Laura Boldrini, si scopre così che la Presidente ha trascorso 538 ore e 28 minuti in Aula. Tempo passato a presiedere l’assemblea di Montecitorio, per un totale di 229 occasioni. Sono otto sedute al mese, per un totale di cinque ore a settimana. Troppo poco? Ciascuno farà i paragoni che meglio crede. Ma bisogna anche considerare che nello stesso periodo la Boldrini ha dovuto presiedere anche 63 riunioni dell’Ufficio di presidenza, 18 della Giunta del Regolamento e 173 Conferenze dei capigruppo. Una ogni tre giorni. 

Spedisce sei lettere al giorno, presiede due riunioni a settimana e partecipa a ventuno incontri pubblici al mese

Gli scrupolosi uffici di Montecitorio scendono nei dettagli, ovviamente statistici. In ventotto mesi alla Camera, la Presidente ha ricevuto 103.345 messaggi tra corrispondenza ed e-mail. Purtroppo non è dato sapere se siano stati tutti letti né quanti abbiano ricevuto risposta. Si conosce, però, il numero di lettere inviate dalla presidente. Sono 5.496. Quasi 200 al mese, oltre 6 al giorno. Roba da diploma in dattilografia. 

 https://www.youtube.com/embed/x3KkjKMpbTI/?rel=0&enablejsapi=1&autoplay=0&hl=it-IT 

MESSAGGIO PROMOZIONALE

A queste si aggiungono 429 messaggi, inviati in occasione di iniziative e convegni. E 263 discorsi ufficiali, pronunciati dal giorno del suo insediamento a Montecitorio. E poi ci sono gli interventi in assemblea, centinaia e centinaia. Qualcuno si è preso la briga di dividerli per argomento. Gli italiani possono così sapere che in poco meno di due anni e mezzo Laura Boldrini ha pronunciato ben 94 richiami al regolamento. Senza dimenticare le 39 commemorazioni e 11 interventi in merito a comunicazioni del governo.

Il numero di lettere inviate dalla presidente? Sono 5.496. Quasi 200 al mese, oltre 6 al giorno. Roba da diploma in dattilografia

La diplomazia, un numero dopo l’altro. La presidente della Camera ha rappresentato l’Italia in 102 eventi internazionali. In questi anni ha svolto almeno 15 missioni all’estero: dall’ultimo viaggio in Bosnia, alla Tunisia, passando per Stati Uniti, Grecia e Israele. Un’infaticabile testimonial di Montecitorio. Laura Boldrini ha partecipato a 352 incontri ufficiali presso la Camera e 246 fuori dal Palazzo. Un totale di 598 appuntamenti istituzionali, 21 eventi al mese. Anche ad agosto, sabati e domeniche comprese. Insomma, chi ha detto che in Parlamento non si lavora? 

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter