Musica naturale: ecco l’orchestra che suona gli ortaggi

Musica naturale: ecco l’orchestra che suona gli ortaggi

Musicisti che non sapevano cosa fare. E allora hanno deciso di creare un’intera orchestra in cui gli strumenti vengono ricavati da ortaggi e verdure. Si suonano brani e sinfonie con carote, cavoli, zucchine lavorati al punto giusto da emettere un suono simile alle strumentazioni normali.

Follia? Bizzarria? Senza dubbio. Però c’è un lato simpatico, nell’idea della Vegetable Orchestra di Vienna. Alla fine di ogni spettacolo offrono al pubblico una bella zuppa di verdure (che, rassicurano, non è fatta con gli strumenti appena suonati). E, in ogni caso, è un esperimento migliore di questo.

Il loro obiettivo cerca di essere serio: «Trovare moltitudini di suoni, di gemme strane la cui origine non è riconoscibile a un primo ascolto», scrivono. L’uso di parole come “gemme” suona un po’ sospetto, visto che si tratta di strumenti vegetali. Ma pazienza. A scorrere i titoli dei loro album l’impressione non cambia. C’è Gemise, un gioco di parole con il tedesco Gemüse, cioè verdure. Poi Automate, e qui si scherza sui pomodori (tomato). Infine, Onionoise è un originale mix tra “noise” (rumore) e “onion” (cipolla). Vabbe’.

Almeno la musica è buona? Questo video è una dimostrazione. Che giudichi il lettore, ma a LinkPop piace.

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter