Dipingi il mondo con la faccia di Donald Trump

Dipingi il mondo con la faccia di Donald Trump

Per chi volesse avere un quadro di quello che succede in America in vista delle presidenziali 2016, la cosa migliore è che se lo dipinga da sé. Per farlo, può servirsi di questo programma: Paint With Donald Trump. È una versione demenziale, nemmeno troppo intelligente, di Paint (programma per disegnare) che mira a prendere in giro il candidato più strano della campagna elettorale: il miliardario Donald Trump.

Senza dubbio, è divisivo. Divide i giornali: c’è chi lo prende sul serio, e si impegna ad analizzare le sue proposte politiche ed economiche; c’è chi invece lo liquida come un fenomeno da baraccone, destinato a scomparire dopo qualche bravata (ma i sondaggi lo danno in crescita); c’è chi infine cerca di capire come funziona la sua strategia comunicativa, che sta appannando tutti i vari rivali repubblicani e la rivale democratica Hillary.

C’è, infine, chi decide di fare un programma di pittura usando la sua faccia, in varie versioni. A ogni faccia, un tipo di espressione. Tutte vogliono essere buffe, anzi: ridicole. L’idea è quella di prendersi gioco del personaggio, con un programma che vuole anche essere creativo. I vari tentativi sono raccolti in un Tumblr, che non sembra censurare nulla, risultati delle fatiche creative degli utenti della rete – e del programma).

La verità, però, è che quando nascono queste iniziative ironiche, o parodistiche, vuol dire che siamo di fronte all’altra faccia della celebrazione. Trump, con la sua personalità e le sue mosse comunicative, si è imposto nell’immaginario della corsa alle elezioni. Questo programma è, a suo modo, forse involontario, la certificazione di questo fatto.

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter