Kindle Word Runner e Spritz: un’idea è buona solo se "marchiata"?

Kindle Word Runner e Spritz: un’idea è buona solo se “marchiata”?

Immaginate un’applicazione che vi aiuti nella lettura. Come dovrebbe essere? Ad esempio, potrebbe mostrarvi una parola per volta, al centro dello schermo, e magari potrebbe passare alla parola successiva in automatico. Questo vi consentirebbe di leggere molto più velocemente, e di distrarvi molto meno. Ma chi la usebbe, una app così?

Non in molti, forse, ma di certo una quantità sufficiente di lettori si è dimostrata interessata tanto da portare Amazon a presentare, la settimana scorsa, il nuovo servizio Kindle Word Runner. Si tratta di un’applicazione, presente su tablet Fire nonché applicazioni di lettura Kindle iOS e Android, che consente al lettore di leggere senza muovere nemmeno un muscolo. Tipo neanche spostare gli occhi a destra e sinistra per seguire la riga. KWR mostra una parola alla volta al centro dello schermo, e passa automaticamente alla parola successiva dopo un intervallo di tempo standard. Quest’intervallo può essere modificato dal lettore ed impostato, secondo le sue preferenze, in modo da essere più lungo o più corto, così da sintonizzarsi in pieno con la sua velocità di lettura. L’applicazione, inoltre, è programmata in modo tale da rallentare automaticamente di fronte a parole lunghe e/o complicate, così da lasciare il tempo di comprendere e assimilare la parola stessa. Ovviamente, basta un Tap sullo schermo per mettere il tutto in pausa.

TAP!

Tutto questo non vi suona vagamente familiare? A noi sì, eccome: in particolare, leggendo di questa strabiliante novità Kindle non abbiamo potuto fare a meno di pensare a Spritz, il servizio di lettura superveloce presentato non più di un anno e mezzo fa (inizio 2014). Spritz è un’app che consente di leggere oltre 600 parole al minuto grazie al mantenimento del focus su una singola parola. Il funzionamento è praticamente identico a quello presentato da Kindle Word Runner: una parola dopo l’altra, al centro dello schermo, che scorrono più o meno velocemente a seconda della frequenza impostata dal lettore. L’unica differenza con KWR sembra essere che Spritz è in grado di attrarre il focus d’attenzione del lettore alla metà esatta della parola, sottolineandone in rosso la lettera centrale.

Wow, coincidenze? “Noi di Voyager crediamo di no” (Cit.). Abbiamo quindi scritto all’ufficio stampa di Spritz e Frank Waldman, in quest’occasione portavoce della compagnia (ancora in piedi, fyi), ci ha risposto che le due applicaizoni sono in realtà sostanzialmente diverse tra loro:

Word Runner from Amazon is using technology called RSVP which was developed 20 years ago. Spritz is a technology which was developed 3 years ago to fix the issue with RSVP technology, which has been shown to reduce comprehension. Please read the explanation at http://www.spritzinc.com/why-spritz-works-its-all-about-the-alignment-of…. Then you will appreciate that it is not the same as Spritz.

We hope that Amazon will decide to upgrade Word Runner to incorporate Spritz, as we are working with major publishers and educators to do.

Word Runner di Amazon utilizza una tecnologia chiamata RSVP che è stato sviluppata 20 anni fa. Spritz è una tecnologia che è stata sviluppata 3 anni fa per risolvere il problema con la tecnologia RSVP, la quale aveva dimostrato di ridurre la comprensione [del testo, da parte del lettore] . Ti prego [diceva a me] di leggere la spiegazione qui. In questo modo potrai notare che non è la stessa [tecnologia] di Spritz.

Speriamo che Amazon decida di aggiornare Word Runner per incorporare Spritz, obiettivo per cui stiamo lavorando assieme ai principali editori ed educatori.

Cercando risposte nell’Internet, abbiamo trovato l’esplicito riferimento a Spritz proprio nel forum Amazon.com dedicato ai lettori. Si tratta della richiesta di implementare Spritz nei servizi proposti da Kindle, e la più vecchia di queste richieste risale al Febbraio 2014 — quando Spritz è stato presentato. La richiesta, tuttavia, viene ripetuta da altri utenti durante tutto il thread (10 pagine di discussione — non tutta interessante — che, se volete, trovate qui ); l’ultima risale al 12 Settembre 2015, pochi giorni fa.

Tornando all’idea di per sé: utilizzare un’applicazione simile non sarebbe soltantoun affarone per gli sfaticati cronici che non ce la possono fare a sfogliare ogni volta quella dannata pagina. La lettura automatica rappresenta una discreta bazza anche per chi vuole leggere più in fretta: pensate all’applicazione di una feature simile sullo studio, ad esempio. Dovessi dare, che so, l’esame di Semiotica della Filologia Antica (esiste?), anziché legarmi alla sedia e pagare qualcuno per randellarmi ogni volta che sposto lo sguardo, usando Kindle Word Runner sarei costretta a tenere gli occhi ben puntati sullo schermo, e la lettura andrebbe avanti.

Ma mettiamo le gag da una parte per un secondo, e prendiamo in considerazione l’aspetto davvero utile ai lettori appassionati che, purtroppo, hanno problemi di vista.

Arleen dice (8 Marzo 2015):

I had my eyes destroyed by a doctor who used the wrong chart when performing LASIK on my eyes… Thanks to other fine doctors, much of my site has been restored. However: print still is a chore and challenge. I discovered Spritz reading last year — and it gave me back quick and comfortable reading!!! Now I need to have Spritz available on a good eReader — I would love to see it in Kindle readers!!!!

I miei occhi sono stati distrutti da un medico che ha usato la tabella sbagliata durante l’esecuzione di LASIK … Grazie ad altri ottimi medici, gran parte della mia vista è stata ripristinata. Tuttavia, il libro stampato rappresenta ancora un impegno e una sfida quotidiani. Ho scoperto a tecnica di lettura Spritz l’anno scorso — e mi ha regalato una lettura rapida e confortevole!!! Ora ho bisogno di avere Spritz disponibile su un buon eReader — mi piacerebbe vederlo nei lettori Kindle!!!!

E Kenneth aggiunge (1 Agosto 2015):

Spritz isn’t just for speed. Survivor of a TBI, I find it helpful not to have to shift focus when, for example, lying down. I find little difference in comprehension, and I see very little difference in speed, though I haven’t really pushed myself at it.

I would very much like to see Kindle experiment with Spritz and any other potential improvements in this area.

Spritz non è solo per la velocità. Superstite di un trauma cranico, trovo utile non dover spostare l’attenzione quando, ad esempio, sono sdraiato. Trovo poca differenza nella comprensione [del testo], e vedo poca differenza in termini di velocità [di lettura], anche se non mi ci sono davvero impegnato [a leggere].

Mi piacerebbe molto vedere Kindle sperimentare con Spritz e con tutti gli altri potenziali progressi in questo settore.

Una cosa è certa: in pochissimi si erano filati Spritz, tanto che ci scommetto, quasi nessuno se ne ricordava; un servizio molto simile (ad occhi inesperti, chiaro) , riproposto da Amazon, avrà invece una cassa di risonanza di ben altre dimensioni, e riscuoterà un differente numero di consensi. Questo potrebbe aprire una certa diatriba circa il funzionamento della mente umana di fronte a diversi tipi di pubblicità MA, come diceva Michael Ende, questa è un’altra storia.