Idee regalo per amici multi-miliardari

A Natale fare regali non è mai semplice. E per chi è tanto ricco da possedere tutto lo è ancora meno. Idee per chi ha tanti soldi e per chi no

È un problema complesso, riguarda non molte persone, ma da cui nessuno, in realtà, può mai considerarsi al sicuro. Cosa si regala a un megamiliardario?

Il problema parte dal presupposto che il suddetto megamiliardario, essendo molto ricco, abbia già tutto quello che gli interessa. Certo, esiste una ricca gamma di beni di lusso, raccontati dal sito Wealthx, che può aiutare chi dovesse trovarsi a corto di idee. È piuttosto utile, ma non proprio alla portata di tutti. Ad esempio, il superyacht Polar Star da 55 milioni di euro. Bello, eh. È questo:

Se ci si pensa è anche ingombrante, e tutto sommato sarebbe difficile da mettere sotto l’albero di Natale.

Per chi vuol fare colpo, GQ suggerisce di puntare su beni più durevoli. Ad esempio, un’isola. La si può comprare oppure la si può far costruire, e per questo Dutch Docklands mette a disposizione i mezzi e l’expertise. Si può scegliere un’isola delle Maldive, vicino a Dubai o a Miami. La sua grandezza e i comfort variano con il prezzo. Non sembra il caso di doversi porre eccessivi problemi di spesa.

Se invece si preferisce qualcosa di meno impegnativo, pensato per la casa, c’è il Georg Jensen & Marc Newson Mammoth Tea Set. Non ci si deve lasciar trarre in inganno dall’ipotesi che “mammoth” voglia dire “gigantesco”, come succede in inglese. “Mammoth” vuol dire “mammut”, perché le maniglie sono in avorio di mammut. Un regalo che resterà nella storia, anzi nella preistoria.

Ma chi non può permettersi questi regali come fa? Su Quora gli utenti ribaltano la questione: per regalare una cosa a un ricco, il regalo non deve essere ricco per forza. Anche perché – e in fondo è ciò che succede – finisce che poi i regali se li fanno solo tra di loro.

La cosa migliore, allora è donare cose che siano significative per i momenti passati insieme, ma senza dover seguire l’esempio dei regali di Gianpi Tarantini a Berlusconi. Oppure, qualcosa che gli ricordi la sua infanzia. Ad esempio, una slitta.