Berlusconi: riscontrata insufficienza aortica, servirà intervento

Lo ha dichiarato il suo medico personale Alberto Zangrillo

Gli esami hanno dato un esito preciso: la necessità della sostituzione della valvola aortica, spiega alla conferenza stampa il medico personale dell’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

Sarà necessario un intervento cardiochirurgico, che avverrà entro la metà della settimana prossima. Dopodiché servirà ancora “un mese” perché Berlusconi, ha detto Zangrillo, recuperi “tutta la vitalità di un uomo”.

Il rischio di mortalità medio, ha aggiunto, per questo tipo di operazione, è “del 2 percento”.