Barcellona, ucciso Younes Abouyaaqoub, il sospetto autore della strage

La polizia ha sparato all’uomo a Subirats, 45 km a ovest da Barcellona. Indossava una falsa cintura esplosiva e avrebbe urlato "Allahu akhbar" prima di essere colpito a morte

Il sospetto autore della strage di Barcellona è stato ucciso dalla polizia nel pomeriggio nella città di Subirats, a 45 chilometri dal capoluogo catalano. Younes Abouyaaqoub era l’unico componente della cellula terroristica di matrice islamica scappato dopo l’attentato.

La polizia, il Mossos d’Esquadra catalano, era stata avvisata da una testimone della presenza di una persona sospetta presso un benzinaio della cittadina. Quando l’uomo è stato raggiunto, indossava una cintura esplosiva e avrebbe urlato “Allahu akhbar”, prima di essere colpito a morte. Gli agenti hanno sparato a 10-15 metri di distanza. In seguito, attraverso un robot-artificiere hanno potuto appurare che la cintura esplosiva era falsa.

Nella strage di Barcellona sono rimaste uccise 15 persone, tra cui tre di nazionalità italiana, e 120 sono rimaste ferite.

 https://twitter.com/mossos/status/899668568958173185 

 https://twitter.com/mossos/status/899601088256585728 

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta