Cosa sono i fondi di fondi? Conviene investire su di loro?

Come dice la parola stessa, si tratta di fondi che anziché investire in azioni od obbligazioni, scelgono di investire a loro volta in altri fondi. È un tipo di investimento particolare, che però può presentare alcuni problemi: i costi e la trasparenza

I fondi di fondi, come suggerisce il nome, sono particolari fondi comuni di investimento che non investono in strumenti finanziari primari (come azioni o obbligazioni), bensì in quote di altri organismi di investimento collettivo, cioè in altri fondi comuni di investimento o SICAV.

Devono essere coerenti con la strategia di investimento proposta all’investitore. Comunque non si può, per regola, allocare più del 10% del patrimonio (nel caso di fondi armonizzati Ue) o più del 5% (nel caso di altri fondi) Offrono un discreto livello di diversificazione, anche se non mancano i problemi. In particolare sui costi e la trasparenza.

Il costo medio per investire in un fondo d’investimento è di circa l’2,3%, ma il prezzo di un fondo di fondi può essere ancora maggiore. Serve stare attenti: nel lungo periodo i rendimenti di diverse strategie di gestione tendono a convergere intorno alla media, ma i costi rappresentano invece una spesa a cui sicuramente si andrà incontro anno dopo anno.

La trasparenza, poi, è difficile da ottenere: sono strumenti complessi, difficili da esplorare nella loro composizione. Questo rende difficile costruire un banchmark con cui paragonare la performance del fondo. A questo punto, è meglio vagliare soluzioni più efficienti, come gli Exchange Trade Funds , più trasparenti e diverstificati. E hanno costi di gestione molto più bassi (vanno dallo 0,2 allo 0,5%).

Leggi tutto su Moneyfarm

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta