Occhio al decimale, così i costi dei fondi mangiano i vostri investimenti

Un costo dell’1 o del 2% può sembrare una differenza piccola quando si investe. Eppure nel corso degli anni le spese pesano eccome. Lo dimostra una simulazione di Risparmiamocelo.it

(PublicDomainPictures / Pixabay)

Quando si rivolgono a un fondo comune, i risparmiatori tendono a dare più importanza al rendimento degli investimenti finanziari che ai loro costi. Eppure le spese possono letteralmente mangiare il valore degli investimenti. Quanto? Risparmiamocelo.it ha fatto tre simulazioni su un investimento da 100mila euro, mostrando l’andamento di un portafoglio con un rendimento annuo del 5% su 20 anni quando i costi sono 1%, 1,5% o 2%. Il risultato? La differenza dopo 20 anni può arrivare a 38mila euro. C’è però un’app, Angel Costi, che permette di comparare gratuitamente i costi dei fondi comuni.

(…)

Continua a leggere su Risparmiamocelo.it

Il consiglio più utile è quindi quello di valutare attentamente le informazioni dei prodotti finanziari che intendi sottoscrivere. Lo fanno ben pochi italiani, ma a parità di prodotto, si potrebbero risparmiare moltissimi soldi nel lungo periodo

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter