Lo “stato di flow”, ecco come raggiungere il massimo livello di attenzione

Vi sarà capitato di sentirvi totalmente immuni alle distrazioni provenienti dall'esterno e di sentirvi coinvolti completamente nella vostra attività, ma come raggiungere sempre questo livello di concentrazione?

Avete presente quella sensazione che il tempo sia volato? È una questione scientifica che ha a che fare con le nostre competenze, come ha rilevato lo psicologo ungherese Mihaly Csíkszentmihályi. Quando ci succede questo, ci troviamo in quello che Csíkszentmihályi definisce “stato di flow”, ovvero uno stato di flusso, in cui siamo profondamente immersi in quello a cui ci stiamo dedicando, immuni alla maggior parte delle distrazioni, e il tempo scorre senza che ce ne accorgiamo. Si tratta di quella sensazione che tutti abbiamo provato sciando su una discesa ripida, cercando di finire un libro a notte fonda, o magari durante un dopocena a casa di amici. Comprendere come questa cosa avvenga ci aiuta a rendere coinvolgente ogni attività a cui ci dedichiamo.

Continua a leggere su Centodieci.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta