Snapchat è il futuro della consulenza finanziaria?

Dopo il lancio di Snapcash, sistema che offre la possibilità di effettuare pagamenti, il social media starebbe studiando un servizio dedicato alla gestione dei risparmi per i suoi utenti

I social media hanno cambiato il modo in cui le persone interagiscono tra loro così come la modalità di fruizione delle informazioni. Il prossimo passaggio sarà influenzare la gestione del risparmio?

Una recente news pubblicata da Reuters ha scosso il, tradizionalmente ingessato, mondo della finanza con l’annuncio che Snapchat, il social media per smartphone e tablet di messaggistica istantanea la cui caratteristica principale è l’autoeliminazione dei messaggi, starebbe studiando (il condizionale è d’obbligo visto che nessuna conferma o smentita è arrivata della società) un servizio dedicato alla gestione dei risparmi per i suoi sempre più numerosi utenti.

Nel dettaglio, Snapchat vorrebbe implementare un servizio di robo-advisory che permetta di costruire in maniera automatizzata dei portafogli d’investimenti di ETF gestiti tramite un algoritmo.

Continua a leggere su Moneyfarm

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta