Ecco qual è il reale valore dei risparmi degli italiani

Avevamo la fama di popolo di risparmiatori, ma ora le cose sono cambiate. Sono sempre meno gli italiani che riescono (o vogliono) mettere da parte una porzione di reddito. Per capire meglio la situazione, un confronto con i Paesi europei

PACO SERINELLI / AFP

Nel 1996 eravamo il paese che risparmiava più di ogni altro, circa il 16% del reddito disponibile. E gli italiani, da sempre, avevano fama di essere formiche rispamiatrici. Vent’anni dopo, questa quota è scesa sotto al 3%.

Per avere una visione più ampia, occorre mettere a paragone il tasso di risparmio dell’Italia con quello dei maggiori Paesi europei.

Continua a leggere su Risparmiamocelo.it

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta