I guai di Donald Trump e le possibili conseguenze sui mercati

Dopo le condanne all'ex avvocato Michel Cohen e all'ex coordinatore della campagna elettorale Paul Manafort in molti, per il presidente americano, sono tornati a parlare di impeachment. Un caso che avrebbe pochissimi precedenti. Ma esiste un rischio che la crisi abbia conseguenze sui listini?

SAUL LOEB / AFP

Lo scorso 21 agosto due giudici hanno emesso sentenze che hanno fatto poco piacere a Donald Trump. Da un lato Michael Cohen, il suo ex avvocato, si è dichiarato colpevole di otto reati federali. Dall’altro Paul Manafort, coordinatore della sua campagna elettorale è stato ritenuti colpevole di altri otto capi d’accusa.

Così, in molti, sono tornati a parlare di impeachment. Quanto successo può avere conseguenze davvero in grado di far traballare il presidente americano, e quindi la prima economia mondiale?

Continua a leggere su Moneyfarm

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta