Confezioni dei cibi in plastica, ecco come possono fare danni. Specialmente ai bambini

Avete presente le vaschette di plastica poi coperte da una pellicola (altra plastica) che imbottiscono la frutta acquistata al supermercato? Oppure la plastica che usiamo per conservare i cibi in frigorifero? All’interno di questi prodotti si alcune sostanze a rischio

Photo by Brooke Lark on Unsplash

L’ultimo allarme arriva dall’American Academy of Pediatrics, il sinedrio dei maggiori studiosi americani in pediatria: i cibi confezionati nella plastica possono fare danni ai bambini, e colpirli nel loro processo di crescita.

Sul banco degli imputati ci sono sempre le stesse sostanze. Avete presente le vaschette di plastica poi coperte da una pellicola (altra plastica) che imbottiscono la frutta acquistata al supermercato? Oppure la plastica che usiamo per conservare i cibi in frigorifero? All’interno di questi prodotti si contano circa 1.000 sostanze che hanno a che fare con la chimica. In particolare due sono considerate le più a rischio

Continua a leggere su Nonsprecare.it

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta