Dai valore alla tua laurea, riscattala!

Il diploma di laurea, oltre a rappresentare un grande traguardo personale e intellettuale può essere sfruttato anche in altri modi, un esempio? A fini pensionistici

Una volta ottenuto il diploma di laurea è possibile trasformare gli anni di studio in periodi utili a fini pensionistici. Come? Con il riscatto della laurea.

Ogni anno di studio può essere riscattato e trasformato di fatto in un anno lavorativo utile ai fini del calcolo dell’anzianità contributiva.

Grazie al riscatto sarà possibile:

  • aumentare il vitalizio pensionistico
  • anticipare l’ingresso alla pensione

La domanda di riscatto deve essere presentata all’INPS che ne calcola il costo e dà la possibilità di scegliere il pagamento in un’unica soluzione oppure di dilazionarlo fino a 120 rate mensili lungo un periodo di 10 anni.

“Il riscatto della laurea non è l’unico strumento fiscalmente vantaggioso che permette di aumentare il vitalizio pensionistico o anticipare la pensione, queste sono anche le finalità della previdenza integrativa.”

Continuiamo a leggere su propensione.it per scoprire i vantaggi nel dettaglio e come funziona il riscatto della laurea.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta