Amazon ancora nel mirino: l’Unione Europea apre un’inchiesta per concorrenza sleale

L'Antitrust Ue vuole chiarezza su come Amazon utilizzi i dati dei propri rivenditori. La società potrebbe utilizzare i dati che raccoglie con la sua attività per disegnare e pubblicizzare i prodotti in maniera più efficace

JIM WATSON / AFP

La notizia: L’Unione Europea sta conducendo una inchiesta preliminare su Amazon per l’utilizzo dei dati dei venditori caricati sulla sua piattaforma. Il duplice ruolo di mercante e piattaforma di Amazon sarebbe contrario alle leggi per la libera concorrenza – la società, ad esempio, potrebbe utilizzare dati raccolti dai suoi venditori per competere con i loro prezzi. Amazon non ha ancora commentato a riguardo.
Il retroscena: Il commissario dell’Unione Europea Vestager gode di una temibile reputazione in Europa. Nel 2016 aveva stabilito che Apple avrebbe dovuto consegnare al governo irlandese $16 miliardi in tasse non pagate, mentre lo scorso luglio ha multato Google per $5 miliardi.

Continua a leggere su Technology Review

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta