EventoNasce GenerAZIONE, il festival de Linkiesta: a Milano, il mondo di chi immagina e costruisce

Da Samantha Cristoforetti, a Carlo Calenda, dagli insegnanti agli startupper: ecco la due giorni del nostro giornale. Per stimolare il pensiero, il dibattito e l’azione

Il 9 novembre di solito succedono cose importanti.

È il giorno in cui, nel 1989, è caduto il muro di Berlino e, per i libri di Storia, è finita la guerra fredda.
Ma è anche il giorno in cui è stato fondato, nel 1921, il Partito Nazionale Fascista, il giorno in cui nasce la Repubblica di Weimar, il giorno in cui due anni dopo ha luogo e viene represso il putsch di Monaco di Adolf Hitler, il giorno della terribile notte dei cristalli del 1938. E ancora, il giorno in cui l’Italia vota per rinunciare al nucleare, nel 1987, il giorno in cui crolla il ponte di Mostar sono i bombardamenti, nel 1993, il giorno in cui viene definitivamente abolita la pena di morte nel Regno Unito, nel 1998.
Insomma, è un giorno in cui le cose si mettono in moto, in cui la Storia accade.

In un’epoca che ostacola il cambiamento chi ci prova è eccezione, perchè non si limita a sperare, a teorizzare, ad analizzare, ma agisce. E noi vogliamo dar loro voce. Lo faremo consapevoli delle contrapposizioni valoriali, anche aspre, che dividono molti tra loro. Perché siamo convinti che un dibattito vero e rispettoso, che manca da morire all’Italia di oggi, sia fondamentale per far nascere qualcosa di nuovo e di buono.

Sia esso di buono o cattivo auspicio, nell’immaginare un festival chiamato GenerAZIONE, abbiamo deciso di farlo accadere proprio il 9 novembre. Con questo evento vogliamo far emergere un pezzo di Italia trasversale – agli schieramenti politici, ai settori economici, ai territori – che produce nuove idee e le mette in campo. In un’epoca che ostacola il cambiamento chi ci prova è eccezione, perchè non si limita a sperare, a teorizzare, ad analizzare, ma agisce. E noi vogliamo dar loro voce. Lo faremo consapevoli delle contrapposizioni valoriali, anche aspre, che dividono molti tra loro. Perché siamo convinti che un dibattito vero e rispettoso, che manca da morire all’Italia di oggi, sia fondamentale per far nascere qualcosa di nuovo e di buono.

Con loro – politici, imprenditori, insegnanti, startupper, astronauti, innovatori sociali – proveremo a immaginare il futuro per un giorno e mezzo, da venerdì pomeriggio a sabato sera. Lo faremo nella splendida cornice del Teatro Franco Parenti di Milano, grazie alla grande ospitalità della direttrice Andreé Ruth Shammah, e grazie a partner come Adecco Group, che hanno da subito sposato GenerAzione. Di sicuro, è l’inizio di un lungo percorso, la prima tessera di un lungo effetto domino.

Dimenticavamo: così come i contenuti che ogni giorno leggete su Linkiesta, è tutto gratis.
Vi aspettiamo!

CLICCA QUI PER CONSULTARE IL PROGRAMMA

CLICCA QUI PER REGISTRARTI ALLE DUE GIORNATE DI GENERAZIONE

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta