Ecco a chi appartiene il debito pubblico italiano

Nel 2018 i titoli di Stato italiani in circolazione valevano 1.969 miliardi di euro. Ovvero l’85% del totale del debito pubblico italiano (2.326 miliardi) che al suo interno comprende anche prestiti non direttamente scambiati sul mercato

Più alta è la quota di debito pubblico di uno Stato detenuta da cittadini stranieri, maggiore sarà il rischio di subire attacchi speculativi. Una regola che l’Italia conosce bene, per questo bisogna capire quanto un Paese rischia di essere vulnerabile. Anche se una quota troppo bassa di investitori stranieri può essere sintomo di bassa fiducia Nel 2018, i titoli di Stato italiani in circolazione valgono 1.969 miliardi di euro. Questi rappresentano l’85% del totale del debito pubblico italiano (2.326 miliardi) che al suo interno comprende anche prestiti non direttamente scambiati sul mercato.

Vuoi scoprire a chi appartiene il debito pubblico italiano?

Scoprilo su Risparmiamocelo.it

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta