FinanzaUnicredit punta in alto per il 2019, Campari non si svende: settimana interessante in Borsa

Unicredit pianifica per quest'anno ricavi pari a 19,8 miliardi di euro, mentre Campari non ha intenzione di vendere, malgrado faccia gola agli acquirenti. Le notizie finanziarie più rilevanti di questa settimana

MARCO BERTORELLO / AFP

Unicredit sotto i riflettori. Il Sole 24 Ore riporta, nella rubrica Lettera al risparmiatore pubblicata domenica 24 marzo, che la banca conferma l’obiettivo di ricavi totali per 19,8 miliardi nel 2019. Il target potrà essere raggiunto anche grazie a maggiori dividendi dalle partecipazioni e dalla ripresa dei proventi da trading, dice il quotidiano.

Campari ha ricevuto un giudizio positivo da Goldman Sachs, che ha alzato la raccomandazione a Buy da Hold, proiettando il target price a 10 euro da 7,40 euro. Interpellato dal Financial Times, l’AD Bob Kunze-Concewitz ha detto che la famiglia Garavoglia, azionista di controllo del gruppo, non ha intenzione di vendere, anche se Campari potrebbe attrarre un acquirente.

Vuoi sapere quali sono gli altri otto titoli da tenere d’occhio in Piazza Affari secondo Websim? CLICCA QUI

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta