Italiani: ultimi al mondo per “salute finanziaria”

Definibili veri e propri “accumulatori”, gli italiani risultano i meno soddisfatti delle proprie finanze perché non scelgono il prodotto giusto

Photo by Jp Valery on Unsplash

Secondo il sondaggio “Global Investor Pulse 2019” condotto da Blackrock, sui tredici Paesi considerati a livello mondiale, l’Italia non è senz’altro un Paese di investitori. Gli italiani sono risultati i meno soddisfatti per le proprie finanze, variabile meglio identificata nel concetto di “salute finanziaria”, ad oggi ritenuta fondamentale per il grado di benessere della popolazione. Grandi risparmiatori (se non accumulatori) affezionati ai depositi bancari, guardano esclusivamente al breve termine, ignorando spesso la dannosità della liquidità da un lato, e le potenzialità degli investimenti nel lungo periodo dall’altro.

Cambiare approccio nella gestione delle proprie finanze, magari affidandosi alla consulenza di un esperto, non solo aumenterebbe il grado di soddisfazione ma è fondamentale per fronteggiare quella che è la più grande sfida dei nostri tempi: la longevità.

Si stima, infatti, che una volta terminata l’attività lavorativa si passeranno in media 25 anni in terza e quarta età e dal sondaggio è emerso che il 43% degli italiani ha già prontamente iniziato a risparmiare per la pensione.

Continuiamo a leggere su propensione.it per scoprire come guadagnare in salute finanziaria con l’investimento giusto.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta