PensioniLasciare il TFR in azienda? Con la previdenza integrativa puoi avere fino all’8% in più

Superato un 2018 in controtendenza, nei primi nove mesi dell’anno i fondi pensione si confermano “come da dieci anni a questa parte” la scelta vincente per il TFR

Photo by Fikri Rasyid on Unsplash

La Commissione di Vigilanza sui fondi pensione ha aggiornato i dati relativi alla previdenza integrativa e in questi primi nove mesi del 2019 il quadro è più che positivo sia sul fronte delle performance registrate che delle adesioni, facendo arrivare il numero degli iscritti ad un fondo pensione a nove milioni.

Come nell’ultimo decennio, superato un 2018 anomalo, i rendimenti ottenuti dai fondi pensione sono stati decisamente superiori alla rivalutazione del TFR lasciato in azienda, con un + 1,2% contro il + 9,4% medio per i PIP (piani individuali pensionistici) e il + 7,2% dei fondi pensione aperti. Le differenze di capitale tra il TFR che viene liquidato dall’azienda dopo dieci anni rispetto a quello investito per lo stesso periodo di tempo nel fondo pensione sono di migliaia di euro, tenendo conto anche della pesante tassazione in fase di liquidazione ordinaria rispetto a quella agevolata della previdenza integrativa.

Motivo in più per decidere di versare il TFR a costruzione dell’indispensabile pensione di scorta, e più in generale per chiunque, per scegliere uno strumento così vantaggioso per investire i propri risparmi.

Continuiamo a leggere su propensione.it per scoprire tutti i dati aggiornati dei fondi pensione e di quanto siano la scelta vincente.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta
Paper

Linkiesta Paper Estate 2020