Elezioni regionaliIn Emilia Romagna vince Bonaccini, in Calabria Santelli. Tonfo dei Cinque Stelle

Il governatore emiliano uscente vince con il 51,4 per cento, la candidata del centrodestra calabrese trionfa con il 55,4 per cento Decisive le sardine. Flop elettorale di pentastellati, e, in parte, di Forza Italia che in emilia prende solo il 2,6 per cento

In Emilia Romagna, a scrutini molto avanzati (4519 su 4520 sezioni), appare certa la vittoria di Stefano Bonaccini. Il governatore uscente, appoggiato dal Pd, è al 51,40 per cento, contro la candidata appoggiata dalla Lega, Lucia Borgonzoni, che si è fermata al 43,6 per cento. Il pentastellato Simone Benini ha raggiunto solo il 3, 45 per cento.

In Calabria (2353 su 2420 sezioni) si profila la vittoria di Jole Santelli, sostenuta da Lega e Forza Italia, con il 55,4 per cento. L’Imprenditore Filippo Callipo, appoggiato dal Pd si ferma al 30,1 per cento. Il candidato a Cinque Stelle, Francesco Aiello è al 7,3 per cento.

Il dato che ha colpito, sin dall’inizio della giornata elettorale è l’affluenza molto alta in Emilia Romagna, un 67,7 per cento che rappresenta quasi il doppio rispetto alla precedente tornata. Il risultato emiliano sarebbe dovuto, in buona misura, anche alla mobilitazione delle sardine, scese in piazza proprio a Bologna non più di due mesi fa.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta