TendenzeOnlineEcco come rivoluzionare il trasporto merci ed essere amici dell’ambiente

Concentrare in un unico hub il passaggio dei prodotti dai fornitori ai punti di consegna e unificare gli ordini dei clienti: è possibile massimizzare i volumi delle movimentazioni, abbattere costi e limitare le emissioni. L’esempio di Mondelez International

Photo by Nigel Tadyanehondo on Unsplash

Come è stato ampiamente spiegato nel corso del convegno GS1 Italy sulla Mappatura dei flussi logistici nel largo consumo, la ricerca e l’ottenimento dell’efficienza basata sulla effettiva collaborazione di filiera, consente di ottenere risultati significativi anche in termini di sostenibilità ambientale.

L’iniziativa di Mondelez International è un’ulteriore conferma. Per la divisione Snack (categorie biscotti, cioccolato e caramelle) partiva da due distinti magazzini operativi (uno dedicato a caramelle e cioccolato, l’altro ai biscotti), gestiti da due partner logistici diversi che consegnavano ai clienti Italia tramite i rispettivi network logistici. Ha quindi deciso di consolidare i flussi distributivi unificando gli ordini dei clienti e il sito logistico da cui partono le consegne in Italia.

Continua a leggere su TendenzeOnline

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta