PropensioneCome ti vedi in pensione, ci hai mai pensato?

Pensare sin dall’inizio della propria carriera alla futura vita in pensione e a ciò che ci piacerebbe fare è essenziale per non farsi trovare impreparati

Photo by Willian Justen de Vasconcellos on Unsplash

Non importa se ancora ventenni, trentenni o quarantenni, sarà capitato a tutti di pensare di tanto in tanto a cosa ci piacerebbe fare e a come vorremmo vivere dopo una vita di duro lavoro. C’è chi sogna di viaggiare, altri di stare in famiglia o di coltivare le proprie passioni o, ancora, semplicemente di vivere sereni e non avere pensieri economici.

Saremo in grado di permettercelo? Con un gap previdenziale, cioè una differenza tra ultimo reddito percepito da lavoratori e pensione pubblica, che si aggira attorno al 35% per i dipendenti e addirittura al 70% per i lavoratori autonomi e liberi professionisti saremo in grado di realizzare i nostri sogni nel cassetto o addirittura di vivere in modo adeguato?

Iniziando a pensare al problema pensionistico e affrontandolo da subito sì: scegliendo una forma di risparmio mirata, flessibile e soprattutto ricca di vantaggi come la previdenza integrativa sarà possibile, anche con versamenti minimi ma costanti, garantirsi una bella aggiunta alla propria pensione pubblica.

Continuiamo a leggere su propensione.it per capire come stimare la propria futura pensione pubblica e scoprire come integrarla.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta