La grafica EurostatQuanti medici e infermieri ci sono in Europa?

Secondo l’Ufficio statistico dell’Unione europea sono quasi quindici milioni, il 7 per cento di tutti i lavoratori. La maggior parte sono donne e un terzo ha più di 50 anni. La Svezia è il Paese che ne ha di più.

In Europa ci sono 14,7 milioni di persone che lavorano nelle professioni sanitarie. Secondo l’Eurostat rappresentano il 7 per cento di tutti i lavoratori e il 4 per cento della popolazione totale.  La categoria più numerosa è composta da infermieri e ostetriche, compresi i loro assistenti (4,5 milioni), seguiti dagli operatori sanitari (4,1 milioni) e altri professionisti della salute (4,1 milioni). I medici invece sono 1,9 milioni. Il 78 per cento degli operatori sanitari sono donne e oltre un terzo (36 per cento) ha più di 50 anni. Solo in tre Stati membri dell’Unione europea gli operatori sanitari di età compresa tra 15 e 34 anni rappresentano la quota maggiore: Malta (50 per cento), Lussemburgo (47 per cento) e Cipro (38 per cento).

La Svezia è il Paese con più operatori sanitari in rapporto al resto dei lavoratori (12 per cento degli occupati), seguita da Finlandia e Danimarca (entrambi il 10%). Mentre in Polonia, Lettonia, Romania, Lussemburgo, Bulgaria, Cipro, Ungheria e Slovenia, gli operatori sanitari rappresentano circa il 4% degli occupati.

Leggi il rapporto completo su Eurostat

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta