Sì, viaggiareIl governo dà il via libera agli spostamenti tra regioni dal 3 giugno

L’annuncio del ministro della Salute Roberto Speranza: «Al momento non ci sono ragioni per rivedere la programmata riapertura. Monitoreremo ancora nelle prossime ore l’andamento della curva»

Afp

Dal 3 giugno gli italiani potranno circolare in tutte le regioni d’Italia. La decisione è arrivata dopo l’incontro tra Palazzo Chigi e i governatori è arrivato al termine di una giornata di consultazioni continue, guardando i dati che mostrano il trend dei contagi in discesa. «Al momento non ci sono ragioni per rivedere la programmata riapertura degli spostamenti. Monitoreremo ancora nelle prossime ore l’andamento della curva», ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza.

Se i presidenti delle regioni imporranno delle misure restrittive come la quarantena il governo interverrà per evitare discriminazioni. Il ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia ha chiarito che il governo impugnerà al tribunale amministrativo regionale qualsiasi ordinanza discriminatoria.

Confermata anche la riapertura dei confini nazionali verso i paesi Ue il 3 giugno, mentre nei paesi extra Ue sarà possibile viaggiare dal 15.