Scene alla Casa BiancaNemmeno la pandemia ha trasformato Trump in un vero presidente

Spesso facendo si impara. Ruoli e compiti importanti contribuiscono a cambiare in meglio un leader inadeguato. Con quello attuale non è successo e, si capisce, non accadrà mai

Il classico scambio grottesco alle conferenze stampa della Casa Bianca – «Signore, lei rimane della sua opinione che la luna è di formaggio?», «Non lo ho mai detto» – «Sto citando la dichiarazione che ha fatto nella trasmissione di stamattina» – «Lei è una canaglia ripugnante che ha fallito tutto nella vita!» – si è sempre appoggiato alla convinzione che, nonostante tutto, il presidente possa maturare durante il suo incarico.

Qualche volta si ricorda che anche Franklin Delano Roosevelt, nel 1932, aveva l’aspetto di un simpatico boy-scout, del tutto inadeguato per essere presidente. Ma la realtà e la Casa Bianca hanno subito lavorato su di lui, e così ha dovuto maturare.

Le domande che vengono fatte a Trump si basano sull’assunto che, anche lui, potrebbe maturare mentre è in carica. Seguono perciò un doppio registro – uno diretto, che pone una semplice domanda («Lei è maturato?») e uno più irriverente, che assume che non accadrà mai («Ci dia ancora una dimostrazione della sciagura che è»).

Ma le risposte del presidente sono sempre le stesse. Questo perché, basandosi sui suoi assunti, vuole mostrare che, a prescindere dalla luna, dalle morti di massa o da qualsiasi altra cosa, lui rappresenta un bersaglio per il disprezzo dell’élite istruita. E, di conseguenza, un eroe martirizzato per chiunque altro si senta una vittima sociale degli snob.

È agghiacciante osservare che, nell’epoca dell’epidemia, queste sono le scene alla Casa Bianca: ed è agghiacciante osservare che, dal punto di vista politico, il presidente ha analizzato a fondo la sua situazione.

(Articolo pubblicato in inglese su Tablet)

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta