Cucina con GastronomikaTartare di tonno con pesche noci

Quando si dice che la semplicità vince sempre…. Ecco un piatto fresco e velocissimo, da preparare con pochissimi ingredienti che devono però essere impeccabili. Attenzione quindi al pesce, alla frutta, ma anche a sale, pepe e olio, che daranno quel tocco aromatico in più alla preparazione

Erica Liverani

Ogni giorno vi raccontiamo una nuova ricetta da provare, costruendo insieme le nostre cene e cercando di imparare di giorno in giorno una tecnica, un tipo di cottura, un taglio sempre nuovi. Non diventeremo chef, ma sicuramente avremo nel nostro quaderno qualche nuovo grande classico di famiglia, da condividere nei prossimi mesi nelle cene con gli amici. Prima di cominciare, un unico imperativo: lavatevi bene le mani.

Ingredienti

300 g tonno fresco abbattuto, 200 g di pesche noci sode, menta in foglie, olio evo , fior di sale, pepe, scorza di lime, pane carasau, aceto di lamponi 100 ml, zucchero 40 g

Procedimento

Ungete il pane carasau, salate e mettete in forno sotto il grill fino a doratura.
In un pentolino mettete aceto e zucchero e fate ridurre fino ad ottenere una consistenza simile al miele.
Tagliate il tonno a cubetti e condite con olio, sale e scorza di lime.
Tagliate le pesche (con la buccia) e condite con julienne di foglie di menta, sale e pepe macinato al momento.
Impiattate con un coppapasta mettendo le pesche alla base, compattate, aggiungete il tonno e compattate di nuovo. Sfilate il coppapasta e decorate con una vela di pane carasau e gocce di riduzione di aceto.

La ricetta è di Erica Liverani

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta