Cucina con GastronomikaTarte tatin ai pomodorini

La ricetta è di Chiara Canzian, figlia del celebre Red dei Pooh, che alla passione musicale associa quella per la cucina: dal 2009 collabora con  molti ristoranti di Milano curando menu vegetariani e vegani

Chiara Canzian

Ogni giorno vi raccontiamo una nuova ricetta da provare, costruendo insieme le nostre cene e cercando di imparare di giorno in giorno una tecnica, un tipo di cottura, un taglio sempre nuovi. Non diventeremo chef, ma sicuramente avremo nel nostro quaderno qualche nuovo grande classico di famiglia, da condividere nei prossimi mesi nelle cene con gli amici. Prima di cominciare, un unico imperativo: lavatevi bene le mani.

Ingredienti 

Per la pasta brisèe
200 g di farina 00, 50 g di olio evo, 70 ml di acqua ghiacciata, 1 pizzico di sale

Per il ripieno
200 g di pomodorini, 2 cucchiai di zucchero, 1 cipolla di tropea piccola, qb ricotta salata, qb rosmarino, un pizzico di sale, un pizzico di pepe, un goccio di olio extravergine d’oliva

Procedimento

Per la pasta brisée: Sul piano di lavoro fate una fontana con la farina, aggiungete al centro il sale e l’olio a filo mescolando velocemente con una spatola o una forchetta.
Aggiungete quindi l’acqua fredda e lavorate velocemente con le mani fino ad ottenere una palla morbida e compatta.
Avvolgetela con pellicola e fatela riposare 40 minuti in frigo.
Passato il tempo stendetela col matterello fino ad uno spessore di 5 mm e adagiatela sulla tortiera.

Per il ripieno: Iniziate tagliando i pomodorini a metà, quindi mondate la cipolla e tagliatela a fettine sottili.
Prendete una tortiera da 22 cm e oliatene la base, quindi versate un paio di cucchiai di zucchero e fateli aderire bene su tutto il fondo oliato.
Disponete i pomodorini con la parte del taglio verso l’alto e spolverateli con altro zucchero, sale, rosmarino secco e la cipolla a rondelle sottili.
Ricoprite tutto con un abbondante strato di ricotta salata, quindi coprite con la pasta brisée stesa.
Infornate a 180° in forno ventilato per 25 minuti e una volta passato il tempo attendete 10 minuti prima di capovolgere la torta di pomodorini.

La ricetta è di Chiara Canzian, figlia del celebre Red dei Pooh. Muove sin da giovanissima i primi passi nella musica, partecipando nel 2009 anche al Festival di Sanremo – sezione Giovani con “Prova a dire il mio nome”, scritta da Giuliano Sangiorgi dei Negramaro. Negli anni a seguire pubblica due album “Prova a dire il mio nome” e “Il mio sangue”. Nello stesso momento, Chiara coltiva anche la passione per la cucina, che ha sin da piccola, e dal 2009 inizia a collaborare con molti ristoranti di Milano curando i menù vegetariani e vegani.

Affianca la consulenza per altri ristoranti e scuole di cucina, tenendo corsi di cucina veg e tradizionale italiana nella la scuola di cucina COOKiamo. Nel 2017 ha pubblicato il libro “Sano Vegano Italiano”, scritto a quattro mani con il suo papà, e nello stesso anno ha lanciato il suo blog.

Nel 2019 è uscito il nuovo libro “Radici”, un romanzo enogastronomico scritto a quattro mani con il marito Sandro Cisolla. Attualmente è anche tutor ed esperta di cucina veg per il programma di Rai 2 “Detto Fatto”.

Ha da poco pubblicato sul suo blog l’ebook “Il cibo del sorriso”: una serie di ricette e consigli non solo culinari per affrontare la quarantena con maggiore positività.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta