Consultazione pubblica onlineCome rendere efficace il meccanismo per la ripresa del Next Generation Eu

Oggi dalle ore 15 alle ore 16.30 l’Ufficio del Parlamento europeo in Italia organizza un incontro, aperto alla stampa, con due relatori del dossier sul dispositivo per la ripresa e la resilienza da 603 miliardi approvato dal Consiglio Ue a luglio

Oggi dalle ore 15 alle ore 16.30 l’Ufficio del Parlamento europeo in Italia ha organizzato una consultazione pubblica, aperta alla stampa, con due relatori del rapporto sul dispositivo per la ripresa e la resilienza, lo strumento da 603 miliardi che costituisce il grosso dei fondi del Next Generation Eu approvato dal Consiglio Ue a luglio.

Gli eurodeputati Dragoș Pîslaru (Renew, RO) ed Eider Gardiazabal Rubial (S&D, ES) si confronteranno con la presidente di ANIA Maria Bianca Farina, con Secondo Scanavino, presidente di Cia – Confederazione italiana agricoltori, con Sergio Gatti, direttore generale di Federcasse – Bcc, con Elisabetta Falchi, vicepresidente di Confagricoltura, con Antonio Barreca, direttore generale di Federturismo, con Federico Cornelli di ABI, con Daria Ciriaci di Cassa Depositi e Prestiti, con Alberto Mazzola di Ferrovie dello Stato e con Paolo Di Stefano e Luigi Scordamaglia di Coldiretti.

Al termine del confronto con gli stakeholder è previsto un punto Q&A con gli eurodeputati presenti. Per accreditarsi all’evento e ricevere il link di accesso è necessario scrivere a santina.romei@europarl.europa.eu indicando nome, cognome, testata, mail e numero di telefono.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta