Regali da foodieIl cesto natalizio diventa gourmet

Xmas box, cofanetti, ceste regalo: comunque vogliate chiamarli, i regali in forma di scatola sono la nuova frontiera del dono gastronomico. E sono in mille versioni diverse, così da accontentare tutti gli amici e tutti i palati

Quando arriva il periodo natalizio inizia a diffondersi un sentimento comune di “timore” e genuina preoccupazione verso i regali. Quelli che faremo, quelli che riceveremo, quelli che noteremo essere riciclati da un anno all’altro e quelli di cui non sapremo come disfarcene una volta che saranno entrati in casa. Mi viene spesso in mente la situazione di tanti medici e che ogni anno ricevono i fatidici “cesti natalizi”. Il classico pensiero che può raggiungere exploit di qualità e ricercatezza non indifferenti ma che al contempo può rivelarsi drammaticamente “cheap” e, peggio ancora, casalingo! Tuttavia, in potenza, si tratta di soluzioni regalo estremamente personalizzabili e adatte ad ogni tipologia di persona o nucleo famigliare. Per questo Natale abbiamo cercato di raccogliere per voi qualche idea un po’ più fuori dagli schemi, che ruoti intorno al mondo eno-gastronomico, spaziando per possibilità di spesa variegate.
Ci piace mettere in cima alla lista le confezioni di Natale di Eataly perché, per ogni box venduta, sarà donato l’equivalente di un pasto ai bambini e alle bambine più povere del mondo grazie alla collaborazione con il World Food Program. A questa iniziativa si unisce il Calendario dell’Avvento in versione foodie e in edizione limitata, che nasconde dietro ogni casellina chicche di golosità e prodotti artigianali tipici delle festività e l’imperdibile Panettone firmato Fulvio Marino.

Restando in tema lievitati, abbiamo trovato le Xmas Box firmate Pavé belle da vedere e da mangiare: la Parenti Serpenti è pensata per due persone e prevede due panettoncini – uno al cioccolato e uno alla frutta – un mandorlato e una tavoletta di cioccolato. Trovate anche la Choco Dipendenza, la Big Xmas Box e quella pensata appositamente per l’aperitivo.

Se vi piace l’idea del regalo goloso ma scegliete di acquistare biologico, Alce Nero offre una serie di ceste dove al Panettone Classico Alce Nero (lievito madre e 48ore di lievitazione) vengono aggiunti una gamma variabile di prodotti: frollini, composte di frutta, olio, passata di pomodoro, pasta di grano duro, torroncini, caffè, zucchero e lenticchie. Non si può intendere come una vera e propria cesta, ma di fatto è una scatola graziosa e vintage, la collaborazione tra Pastiglie Leone e Ilaria Innocenti, il noto marchio emiliano di porcellane. La Gift Box Solo Cose Belle contiene una stessa di cioccolato gusto classico Grezzo Leone il cioccolato “come una volta”, che riproduce fedelmente una ricetta del ‘700) e una mug in porcellana dai delicati decori in rosso e finiture in oro zecchino. In edizione limitata!

Per gli amanti del cioccolato arriva in soccorso Valrhona insieme alla sua linea natalizia interamente illustrata da Anne-Lise Boutin e ispirata ai paesaggi del Grande Nord. I confanetti contengono gusti assortiti di praline e tartufi per chi vuole restare sul classico. Più divertente, nonché pensato per tutta la famiglia, è l’Astuccio dolcezze di Natale contenente un Albero di Natale, una pallina o omino di pan di zenzero. Il Ballotin invece prevede una serie di sfizi come scorze di arancia candita, ganache al caramello salato, alla polpa di lampone ricoperta di scaglie di biscotto e pralinato alla mandorle. Spostando l’attenzione al mondo dei liquori, dei distillati e della miscelazione in senso ampio, il Natale 2021 regala qualche novità regalo anche in questo ambito. Per sopravvivere ai pranzi luculliani e alle chiacchiere con i parenti, The Gin Way è il cadeau perfetto. Una box in abbonamento, con cui ricevere ogni mese un gin diverso, due ricette da provare a casa, gadget legati al mondo bar e una piccola selezione di snack italiani da aperitivo. Ci sono anche le garnish per decorare i drink e farvi sentire provetti barman. In risposta a questa opzione, il gruppo Rita presenta per la prima volta quest’anno un Panettone Quasi Tipico Milanese. Il Quasi nasce dal fatto che in sostituzione del marsala comunemente utlizzato per la bagna dell’uva passa, è stato usato un Ginger Falernum. Un liquore a base di rum e spezie prodotto dallo stesso Edoardo Nono, titolare del Rita e del Rita’s Tiki Room, in collaborazione con compagnia dei Caraibi. E’ possibile acquistare in tandem panettone e falernum così da regalare una vera e propria degustazione in pairing.

Sulla stessa scia, il Panettone al Vermouth Bianco Mancino e Zenzero di Pasticceria Clivati è solo uno dei tanti gusti di panettone che questa rinomata insegna milanese propone. Seguono caffè e amaretto, marron glacé e i tre cioccolati; tutti questi si possono abbinare alle confezioni di latta decorata contenenti cremini e biscotti nonché alle box di cioccolatini. Senza troppo sforzo avete già fatto anche una nuova cesta regalo. Chi tra voi si diverte a fare regali più challenging potrebbe prendere in considerazione le nuove Home Chef Boxes firmate San Pellegrino. Si tratta di meal kit gourmet realizzati in collaborazione con Fratelli Desideri, contenenti ricette di giovani talenti della cucina italiana: Alessandro Bergamo, Davide Marzullo, Tommaso Tonioni e Antonio Romano. In accompagnamento alle box sono stati montati dei video dove seguire le ricette e stupire gli ospiti nella realizzazione di piatti (quasi)stellati. Lo step successivo, da veri “pro”, sono le gift card di Congusto Gourmet Institute, il primo campus di alta formazione gastronomica di Milano. Lezioni tre ore, corsi di coppia o di gruppo per imparare le tecniche base della cucina o della pasticceria e una ricca scelta di corsi monotematici. In seguito al boom del delivery, il Natale 2021 vede tra le idee regalo più gettonate le box legate all’universo culinario. Una valida alternativa al classico cesto che aziende, istituti e personaggi del mondo della cucina si sono inventati apposta per questo momento dell’anno (e non solo). A partire da Porcobrado – eletto miglior panino italiano d’Europa –  arriva a casa in tutte le sue parti, pronto per essere assemblato e mangiato! Carne di Cinta Senese e Grigio Chianino allevati allo stato brado, pane di grano antico e salse home made. Effettocavada – un nome più che riuscito secondo noi – è il progetto di box delivery coniato da Stefano Cavada, chef e food influencer altoatesino autore di diversi libri di cucina.

Buon(issimo) Natale, la prima box Effettocavada, un tributo ad alcuni degli ingredienti che non possono mancare nella sua dispensa: farina per biscotti, orzo perlato, noci sgusciate, miscela per gingerbread, carvi, pane per canederli, tisana “Fuoco del caminetto” e stampini per biscotti. C’è sempre un occhio di riguardo verso il territorio, le piccole realtà e i produttori/artigiani altoatesini. Dalla Toscana, più precisamente dal resort di lusso Palazzo di Varignana (Bologna) arrivano delle box scoperta, ricche di prodotti cult dell’Emilia Romagna, a Km0, dolci e salate. Dalla Box Risotto allo Zafferano – con zafferano del posto, una bottiglia del rinomato OlioEVO Blend Verde, una bottiglia di Sangiovese Superiore Palazzo di Varignana e riso integrale Naturalia – alla Box Risotto Fiorito o Dolce Impasto – pensata letteralmente per impastare morbide crostate. La box di Vasiliki Kouzina – l’unico ristorante greco contemporaneo della città – ci trasporta in Grecia immergendoci nella tradizione ellenica con i 10 must have che non possono mancare in tavola. Tra questi l’olio extra vergine di oliva – che Vasiliki omaggiava anche in delivery durante il lockdown – la bottiglia di Retsina, lo afferano Kozanis e il caffè greco Karagiannis. A impreziosire il tutto è la box in latta decorata dalla pittrice greca Stefania Bregianni. Ma c’è anche un’altra realtà gastronomica specializzata per arrivare nelle case dei milanesi e stimolare l’appetito: si tratta de Il Mannarino, la nota macelleria di quartiere con cucina pugliese. Propone due speciali cesti regalo: Natalone e Natalino. Il primo racchiude prelibatezze provenienti da tutta Italia (salame mantovano, Cacio Silano DOP, orecchiette pugliesi, Primitivo Mannarino e la crema spalmabile Pistacchiella). Il secondo invece è un’alternativa più soft con cotechino artigianale, lenticchie di Norcia IGP e Prosecco FIOL.

Per un Natale sostenibile Apepak, la prima azienda italiana ad aver realizzato involucri per alimenti 100% naturali, propone la Beescuit Box. La confezione contiene gli ingredienti per preparare 30 biscotti al miele gluten free e una Apepak bag realizzata in cotone biologico e cera d’api bio degli apicoltori CONAPI Mielizia per conservarli al meglio. Perfetta per chi ama divertirsi in cucina senza dimenticare l’importanza della tutela del Pianeta.
Si prestano a diventare regali pregiati anche prodotti di nicchia, produzioni certosine come il mosto invecchiato. PURO 40 è un mosto d’uva cotto, invecchiato 40 anni (c’è anche il 100 anni!) firmato Venturi Baldini – Acetaia di Canossa. Può essere usato in accompagnamento a formaggi altrettanto importanti e saporiti, ma anche con frutta, creme pasticcere e gelati. Un vero e proprio elisir.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

E se nella box ci fosse una selezione di senape? Il brand varesino Orco propone diversi Gift Box – solo senape, solo maionese, degustazione salse, degustazione pic-nic, per assicurarsi una riserva della propria salsa preferita o, perché no, provarle tutte. Realizzate con la stessa ricetta da 110 anni, utilizzando pochi ingredienti di massima qualità e realizzata con semi di senape del Canada, queste confezioni sono incartate con le immagini pubblicitarie che l’azienda ha utilizzato nel corso della sua lunga storia.

Per aiutare la digestione post abbuffate, arriva in soccorso Rossi d’Angera con le sue box regalo di “mixini”: mini bottiglie di grappe invecchiate, presentate in cofanetti in legno. Sullo store online troverete non solo grappe ma anche amari, liquori, gin. Un’altra declinazione sul tema la fornisce l’azienda Monteverro, con la Grappa Bianca dall’aroma di vinaccia fresca, erbe e olive verdi o la versione Riserva, che regala invece note di nocciolo, tarte tatin, vaniglia e persino panettone.
Arrivati a questo punto potete dire di avere il Natale in pugno: non resta che scegliere e acquistare. Buoni regali!

 

 

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter