Fuori tuttoLe promozioni nel mondo post-pandemia

Uno studio di Iri per il progetto Osa di GS1 Italy analizza quali impatti la pandemia ha avuto nell’utilizzo della leva promozionale dei retailer, che cosa rimane e quali cambiamenti nello scenario competitivo ha innescato

Sponsorizzato daTendenze online
Unsplash

Quali sono state le dinamiche promozionali nell’ultimo anno e mezzo e quale eredità hanno lasciato per il futuro? È stato questo l’oggetto del webinar organizzato da GS1 Italy nell’ambito del progetto Ecr dedicato all’Optimal shelf availability (Osa), che si articola su tre linee di intervento:

  • L’analisi del comportamento dei consumatori di fronte agli scaffali vuoti per rotture di stock.

  • Il Barometro Osa, che misura ogni mese la percentuale di rotture di stock e le vendite perse in oltre 2.500 punti vendita tra ipermercati e supermercati.

  • Il Monitor Ecr-Osa, che identifica le cause dell’out-of-stock.

Le vendite Gdo nel 2020

L’analisi di Emanuela La Rocca, retail product management director IRI, mette in luce come anche per il sistema dei consumi la pandemia ha attraversato fasi diverse e che la performance di vendite del 2020 della Gdo, che si è attestata al +7,3% è in realtà il risultato di andamenti diversi, dal +13% della primissima fase del lockdown rispetto al periodo corrispondente, al rallentamento nella cosiddetta fase tre, quella da giugno a ottobre, alla risalita nelle fasi successive. «Nel 2021 è in corso un graduale rallentamento delle performance ma complessivamente la variazione risulta ancora positiva», annota La Rocca.

Continua a leggere su Tendenze Online